In questa intervista-conversazione registrata di persona, il filosofo Leonardo Caffo discute e si confronta con l’artista Adrian Paci intorno ad alcuni temi che da sempre animano il dibattito artistico internazionale, come il rapporto tra arte e politica e quello tra arte e vita, nonché la complessa questione dell’immigrazione, oggi centrale nella nostra società e di fondamentale importanza nell’opera di Paci. L’artista, infatti, di origini albanesi, è lui stesso testimone e protagonista della condizione di emigrato sin da quando, nel 1992, grazie a una borsa di studio si trasferisce per la prima volta a Milano, proprio nel momento in cui nel suo paese d’origine viene dichiarato lo stato di emergenza che porterà sul finire del XX secolo a una massiccia serie di flussi migratori verso l’Italia.

prosegue su Kabul Magazine.