Il 29 maggio nella galleria Sextante di Bogotà, Laura Cionci presenta la sua personale dal titolo “Corpo, Spirito e Anima”.

Il rituale magico ha le sue radici nel territorio, e negli esseri che abitano questo territorio.

Ogni opera diviene talismano trattiene nel lavoro alla sua realizzazione, un’energia che racchiude l’esperienza mistica dell’artista e la forza degli elementi naturali incontrati nei percorsi di questi ultimi mesi: A Sibundoy, da Santa Marta a Guachaca, da Bogotà a Subachoque a Utica ed infine Pueblo Bello. La selva attraversata, le piante conosciute, l’acqua dei fiumi e dell’oceano, le comunità.

Tutto il mistero della natura, in realtà è molto vicino a noi, bisogna solo ascoltare. E’ nascosto tra le pagine della quotidianità frenetica. Soffermiamoci un istante. La natura incute timore perché è la realtà più vicina alla vita dopo la morte. La natura è immortale e può vivere più dimensioni contemporaneamente. Se potessimo assorbire questa saggezza invece di allontanarla, se la potessimo di nuovo fare nostra, se riuscissimo a capire che il “nuovo mondo” quello del futuro è lo stesso che stiamo distruggendo.