Evento a cura de La chiave di Sophia

Sabato 16 dicembre
Auditorium Santa Caterina – Musei Civici di Treviso
Dalle ore 17.00

Nella suggestiva cornice del Museo di Santa Caterina nel cuore di Treviso, una tavola rotonda che mette a tema la necessità di ripensare una nuova etica alimentare alla luce della complessità dell’attuale filiera eno-gastronomica.

«L’uomo è ciò che mangia». È questa la conclusione del saggio “Il mistero del sacrificio” di Feuerbach (1862), in cui il filosofo sostiene l’importanza di innalzare il livello di soddisfazione dei bisogni primari dell’uomo per poterne consentire una realizzazione successiva anche a livello spirituale. Ma cosa abbiamo bisogno quando parliamo di cibo? Conoscere quello di cui ci stiamo nutrendo è fondamentale. È fondamentale avvalerci del diritto di scegliere consapevolmente qualcosa e questo lo si può fare solo se si conosce cosa stiamo scegliendo. Il nostro rapporto con il cibo pone le sue radici a partire dal nostro rapporto con il mondo, dal nostro stare mondo e dalla visione che abbiamo di esso.
Preparare, scegliere, mangiare un cibo piuttosto che un altro è un esercizio di libertà, un gesto in cui sono in gioco la propria moralità, il proprio senso di giustizia e la propria autorealizzazione.

INTERVENGONO

▶ Elena Cadel – Fondazione BCFN Barilla Center for Food & Nutrition
La Doppia Piramide Alimentare: per scegliere consapevolmente cosa è buono per noi e per il nostro Pianeta

Leonardo Caffo – Filosofo
Il mondo che mangiamo: l’antropocentrismo che sottende alle strutture culturali e politiche dell’uomo occidentale

▶ Gino Bortoletto – Slow Food Treviso
Il legame con la terra: verso un’educazione alimentare consapevole

Modera la giornalista Cristiana Sparvoli

▌Ingresso gratuito▐
Per informazioni: info@lachiavedisophia.com
È consigliata la prenotazione del posto a sedere.