a cura di Christian Caliandro
Quartiere Veronetta
13 > 15 ottobre 2017

Dopo la prima edizione del progetto nel 2016 nell’ambito della sezione i7 spazi indipendenti, quest’anno La seconda notte di quiete(evento off di ArtVerona, con la partecipazione di MyHomeGallery) si espande ancora di più nel quartiere di Veronetta, con il coinvolgimento della Provianda di Santa Marta, sede del Dipartimento di Scienze Economiche dell’Università di Verona, la collaborazione con il Path Festival a cura dell’associazione Morse e l’inclusione di nuove sedi in via XX Settembre.

In questo quartiere caratterizzato da una vita pulsante, in questo luogo che è somma di luoghi identitari e che costituisce una dimensione urbana differente e alternativa rispetto al centro storico-monumentale per tre sere dal 13 al 15 ottobre si assisterà alla costruzione di una “mostra-non mostra”, di un sistema espositivo non tradizionale in cui le opere possano vivere e crescere all’interno di un ecosistema “precario”, effimero, transitorio.

Gli artisti scelti – i quali già lavorano autonomamente nella direzione di opere che per costituzione non sono propriamente tali, e che provano a sfuggire al proprio statuto (tradizionale?) – integreranno il più possibile i loro interventi nei luoghi dedicati, extra-artistici (bar, ristoranti, esercizi commerciali: spazi cioè che pertengono alla vita quotidiana) e nella loro atmosfera. Gli spettatori si troveranno dunque non a contemplare una situazione espositiva, protetta e prevedibile, ma piuttosto a immergersi in una condizione, mobile e mutevole, aperta: a fare esperienza di un’alterazione sensibile dei contesti e del loro tessuto umano.

Tra gli artisti: Laura Cionci curata da Eleonora Raspi