L’evento fa parte di YAP FEST 2016
Piazza del MAXXI, Spazio YAP – ingresso libero fino a esaurimento posti
a cura di PARASITE 2.0

Tre incontri con scienziati, teorici e progettisti, seguiti da altrettante proiezioni, per approfondire le implicazioni dovute al riconoscimento dell’Antropocene

Un filosofo, un giornalista e una sociologa si interrogano sul modo in cui l’antropizzazione e i processi di civilizzazione possono affrontare la questione dell’elevato grado di artificialità che colpisce gli organismi viventi, alla luce delle teorie attorno al Transumanesimo, che sostengono l’uso delle scoperte scientifiche per aumentare le capacità fisiche e cognitive e combattere la malattia e l’invecchiamento.

L’antropocene coincide, infatti, con un’era nella quale i limiti tra artificio e natura sono completamente svaniti: non è più possibile distinguere un prodotto artificiale da uno naturale, avendo caratteristiche ormai mescolate in una nuova forma.

Intervengono
Leonardo Caffo  filosofo
Cristian Fuschetto giornalista
Tiziana Terranova sociologa

Modera
Silvia Franceschini ricercatrice e curatrice

a seguire:
Proiezione
Copies recéntes de paysages ancienne/Petite Histoire des plateaux abbandonnès di Rä di Martino
Ricordi per moderni di Yuri Ancarani06_PARASITE2.0_MAXXI-TEMPORARY-SCHOOL_ASSONOMETRIA4