Come sarebbe una scuola che metta al centro del proprio operare il confronto fisico con la materia? una scuola che trovi nella pratica il punto di partenza per trasmettere conoscenza trasformando insieme lo spazio e le relazioni? una scuola che faccia del fallimento un motore e dell’azione una risorsa della conoscenza? una scuola che restituisca dignità politica all’indecisione facendosi garante dell’incertezza del segno? una scuola che crei le condizioni per dare forma ad altre scuole altove? una scuola che non enunci certezze ma inviti a coprodurre il terreno sul quale mettersi in gioco?
Ci siamo attivati per dare vita ad una scuola che lavori per preservare la fertilità del pianeta.
Ed è solo l’inizio…siete tutti invitati!

con: Stalker, Coloco, Incontri del terzo luogo, Laboratorio Arti Civiche,Atisuffix, Waiting Posthuman, Lu cafausu, Cantiere Scuola Marinoni.

 

Il Master di II livello OPEN – ARCHITETTURA DEL PAESAGGIO e il gruppo di ricerca ONEtoONE PEDAGOGIES del Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre

con l’ISTITUTO SVIZZERO DI ROMA

e con il Master STUDI DEL TERRITORIO-ENVIRONMENTAL HUMANITIES dei Dipartimenti di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo e di Architettura dell’Università Roma Tre

sono lieti di invitare a due giornate di confronti, seminari ed esplorazioni sui temi del progetto del paesaggio.

Ricordando JACQUES SIMON

Dipartimento di Architettura | Università Roma Tre Largo G. B. Marzi 10 | Aula Musmeci

venerdì 11 dicembre 2015 | ore 14.00

Lo scorso settembre, la cultura del progetto contemporaneo ha perso uno dei suoi maestri più ispirati: Jacques Simon, paesaggista, artista, didatta, di eccellente talento. Figura tra le più emblematiche e originali del paesaggismo contemporaneo, è stato riferimento per intere generazioni di progettisti, tra cui molti autori di straordinario spessore. Tra loro, Michel Corajoud, che in Simon trovò un maestro e un sodale per tutta la vita.

Il Dipartimento di Architettura affida il suo ricordo a Teresa Galì Izard e Daniela Colafranceschi, che di Simon hanno condiviso molti paesaggi. A loro si aggiungono le voci di Fabio Di Carlo e Enrico Falqui.

L’evento è parte delle iniziative del Master di II livello OPEN – Architettura del Paesaggio, di cui in questa occasione sarà presentata l’edizione 2016.

Intervengono

Maria Grazia CIANCI | Daniela COLAFRANCESCHI | Fabio DI CARLO | Enrico FALQUI | Teresa GALI IZARD | Luca MONTUORI

Coordina Annalisa METTA

INVITO ALL’OPERA

conferenza di Pablo Georgieff |COLOCO

Dipartimento di Architettura | Università Roma Tre Largo G. B. Marzi 10 | Aula Musmeci

venerdì 11 dicembre 2015 | ore 17.00

Coloco dal 1999 riunisce paesaggisti, urbanisti, botanici, giardinieri e artisti in un atelier di paesaggi contemporanei. Dalle strategie territoriali alla costruzione di giardini, perseguono relazioni di continuità tra scale e attori.

Il paesaggio riunisce e riguarda tutti, senza eccezioni. Per questo Coloco propone l’invito all’opera come il momento fondamentale del proprio percorso. Che si tratti di piani strategici, giardini o politiche pubbliche, il lavoro di Coloco è sempre la co-costruzione di un’opera collettiva, per fare dei paesaggi dei luoghi accoglienti per la diversità biologica e culturale, persuasi che la qualità della vita di tutti, umani e non umani, abbia bisogno di inventare sempre nuove configurazioni di coesistenza.

Conferenza a cura di Francesco CARERI e Annalisa METTA.

Introduce Maria Livia OLIVETTI

Incontri del TERZO LUOGO

Dipartimento di Architettura | Università Roma Tre Largo G. B. Marzi 10 | Aula Musmeci

venerdì 11 dicembre 2015 | ore 18.30

Incontri del Terzo Luogo è un esperienza di autoprogettazione e autocostruzione che si svolge a Lecce, presso le Manifatture Knoss, sotto la direzione di Gilles Clement, nominato consulente alla rigenerazione urbana del Comune di Lecce e con la partecipazione attiva di molti altri soggetti politici e artistici. A partire dall’idea di “terzo paesaggio” e da pratiche legate a nuove forme di gestione del bene comune, gli Incontri propongono di soffermarsi su dei terzi luoghi: spazi della città dove non tutto è già deciso, dove non tutto è totalmente caotico e selvaggio, ma dove nemmeno tutto è già organizzato e pianificato.

Ne parlano Gilles CLEMENT (via web)

Michele BEE | Danilo CAPASSO | Leonardo DELOGU | Pablo GEORGIEFF | Michele LOIACONO | Azzurra MUZZONIGRO | Giulia PICCIONE

Introduce Francesco CARERI

ONEtoONE pedagogies

Istituto Svizzero di Roma

Villa Maraini | Via Ludovisi 48

venerdì 11 dicembre 2015 | ore 21.00

Il programma Studio Roma dell’Istituto Svizzero di Roma ospita una cena-laboratorio tra percorsi ed esperienze di formazione indipendente, con interventi e materiali di:

Architecture of Shame | Matera [Cristina Amenta, Luca Centola, Clara Cibrario Asseretto, Stefano Benvenuti, Fabio Ciaravella, Mimi Coviello]

Cantiere scuola/teatro Marinoni | Venezia [Andrea Curtoni, Giulia Mazzorin]

Incontri del terzo Luogo | Lecce [Michele Bee, Emanuele Braga, Gilles Clement, Leonardo Delogu, Danilo Capasso, Pablo Georgieff, Michele Loiacono, Azzurra Muzzonigro,Giulia Piccione]

LAC_Laboratorio Arti Civiche | Roma [Natalia Agati, Emanuele Caporrella, Francesco Careri, Emanuela Di Felice, Olimpia Fiorentino, Serena Olcuire, Matteo Locci, Maria Rocco, Panaghiotis Samsarelos, Andrea Valentini]

Lu Cafausu | San Cesario di Lecce [Emilio Fantin, Giancarlo Norese, Luigi Negro, Cesare Pietroiusti, Luigi Presicce]

PICS_Public Identities Common Spaces | Roma [Annalisa Metta, Maria Livia Olivetti]

Scuola Civica di Arte Contemporanea | Iglesias [Roberto Casti, Eleonora Di Marino, Pino Giampà]

Stalker Walking School | Roma [Giulia Fiocca, Lorenzo Romito]

Waiting Posthuman | Milano [Leonardo Caffo, Azzurra Muzzonigro]

Introducono Paolo DO, Salvatore LACAGNINA, Lorenzo ROMITO

sull’ANSIA dell’ANIENE

sabato 12 dicembre 2015

a cura di NEANDERTHAL [-ATI suffix | LAC | Stalker]

SULLE TRACCE DI UN’IDEA FUORI DAL TEMPO ore 10.30 | appuntamento alla Stazione Nomentana

CO-WARMING verso una rete di formazione indipendente ore 18.00 | via Val di Fiemme 10

wp_1to1